Ormai è timor panico

“A Singapore chi sporca viene punito con 7 frustate. Mi dispiace non poterlo attuare in Italia” (Silvio Berlusconi).

Silviè, c’hai ragione. Però, prima di aprire bocca, pensa che uno come te, a Singapore, starebbe a marcire finchè non gli viene la muffa, e anche allora non sarebbe fatto uscire dalla galera.

Per il resto, tra stati di emergenza nazionale (che vuol dire che si possono dare appalti senza fare gare, giusto per arrotondare la paghetta da politico), minacce a Ryanair (che da oggi diventa la mia compagnia aerea di riferimento) e stronzate del tipo “Per Alitalia abbiamo lo slogan: Chi ama l’Italia vola Alitalia”, questo governo è evidentemente in mano a gente disperata e terrorizzata, del tutto consapevole di essere del tutto non in grado di affrontare nulla, e che può sperare solo di essere lasciata lì, nell’attesa dell’Uomo Forte.

Pubblicato il 25 luglio 2008, in Fatti nostri con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 4 commenti.

  1. Sì, credo anch’io che dopo qualche anno a Singapore starebbe in galera. Comunque non vorrei limitare i tuoi voli pindarici ;-) con raiaeir: ora ti fanno pagare extra il check-in all’aeroporto (36 euris con 1 bagaglio, 12 euris senza).

  2. Chi ama l’Italia vola Alitalia e paga 300 euro un volo che te ne costa al peggio 80 con Ryanair (al meglio 40). Senza contare che Alitalia non rinnova la sua flotta da anni e costringe “chi ama l’Italia” a volare in gran parte su degli MD80 progettati negli anni ’60 e in volo da 25 anni. Che siano poi Bossi-Castelli-Maroni a spingere per far mantenere allo Stato Italiano questa compagnia simbolo dell’intrallazzo romano di politica e sindacati, emblema dell’imbuchismo e del privilegio a sbafo, dice solo di quanto freghi alla Lega dei padani, oltreché degli italiani.

  3. :)))
    ma come, su una delle poche crociate buone che questo centro dx sta intraprendendo (pulizia & rispetto dei luoghi pubblici) je vai addosso?!
    daiiii..

  4. @Andrea(psiko): non c’è nessuna crociata, solo la voglia di dire di aver risolto il problema dei rifiuti a Napoli, con l’usuale delirio di potenza. Se i luoghi pubblici sono sporchi, dipende dallo scarso senso dello stato, che è lo stesso scarso senso che consente di avere Berlusconi premier e Bossi ministro, ergo per cui meglio se Berlusconi la smette di fare la vergine delle rocce.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: