Gita ad Orvieto

Orvieto è comodamente raggiungibile da Roma in treno, in poco più di un’ora. All’uscita della stazione, si prende la funicolare che porta alla città, e arrivati la prima cosa da visitare è il pozzo di San Patrizio, opera di Antonio da Sangallo il giovane (abbiamo buttato la monetina nel pozzo come auspicio augurale). Usciti, si può ammirare il panorama della fortezza Albornoz, quindi cominciando una passeggiata per corso Cavour si finisce a vedere la chiesa di Santa Maria dei Servi, il cui esterno dimesso nasconde una chiesa con un crocifisso ligneo del ‘400. Sono custodite le spoglie del Beato Tommaso da Orvieto, e interessante coincidenza San Tommaso è stato il primo missionario cristiano in India, nell’anno 52.

Sempre su via Cavour, si può arrivare fino all’incrocio con via Duomo, percorrerla e arrivare al Duomo di Orvieto. Assai consigliata è la visita, che parte dall’ufficio informazioni turistiche sito nella piazza, nella Orvieto sotterranea, della durata di circa un’ora, mentre una analoga visita al Pozzo della Cava (sito dopo via Cavour) è decisamente trascurabile, non so perchè sia considerata una grande attrazione.

Tornando su via Cavour e girando in piazza del Popolo, abbiamo mangiato al Ristorante Piazza del Popolo, un gentile orvietano ci ha infatti detto che l’Asino d’Oro, consigliatissimo dal Gambero Rosso, aveva cambiato gestione e abbiamo preferito un ristorante anch’esso segnalato. Speso 60 euro in due, per un antipasto, due primi, due secondi, due dolci, senza vino. Si paga un po’ il servizio molto curato e l’ambiente elegante, ma si mangia comunque bene, sono stato deliziato sopratutto dai primi (pappardelle al chinghiale e vermicelli al tartufo). Segno della crisi, c’erano solo due tavoli impegnati in tutto il ristorante.

Purtroppo non abbiamo potuto visitare il Museo Archeologico Nazionale, sempre sulla piazza del Duomo, in quanto inspiegabilmente chiuso, per cui abbiamo girato un po’ per le stradine orvietane, è sufficiente spostarsi appena dal corso principale per rimanere da soli e godere di alcuni scorci assai caratteristici. Peccato anche che la cappella di San Brizio del Duomo sia visitabile solo con un apposito biglietto (che copre poi anche il museo archeologico del Duomo e alcuni palazzi papali di minore interesse).

Nel complesso, una bella e piacevole gita di una giornata fuori Roma. Orvieto è una cittadina molto ben curata che credo dia il meglio di sè in particolare d’estate.

Annunci

Pubblicato il 1 gennaio 2009, in viaggi con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 4 commenti.

  1. orvieto è davvero bellissima, io la conosco abbastanza bene; tanto bella che i prezzi delle case sono schizzati negli ultimi anni molto all’insù. ma d’estate, preda dei turisti (molti dei quali tanto indifferenti quanto sguaiati) proprio per il facile accesso, è molto meno godibile: credo che la vostra gita di capodanno sia stata un’idea ottima.

  2. Abbiamo anche visto i prezzi delle case, andavano da 1000 a meno di 1500 euro al metro quadro, comunque un ottimissimo prezzo per una seconda casa.

    Sempre ad averceli, eh :)

  3. sempre ad averceli, dici bene. e comunque anni fa i prezzi erano ridicoli, anche quando a roma le case costavano tre o quattro milioni a mq. stessa cosa è successa a pienza, che frequento sin da piccolo per origine familiare (purtroppo nei dintorni): da essere un paese di poveracci, dove le case nessuno le voleva comprare, all’ambitissima meta turistica di oggi, con tutto l’esagerato sfruttamento commerciale che ne consegue.

  4. Beh, non so in che periodo hai visitato il Pozzo della Cava, posso dirti che ci sono dentro 27 secoli di storia di Orvieto. L’unica differenza dalle altre grotte, dove la guida ti spiega tutto, è che lì devi leggerti le didascalie. Se passi senza leggere non sai cosa stai vedendo. Comunque, ora puoi fare come i giapponesi: guardati il sito e scopri dopo esser tornato a casa che cosa hai visto. Magari, se non cambni idea, potresti capire perché lo ritengono così importante!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: