Dell’indiano

Scriveva -mat- in un commento domandandosi che fine avesse fatto l’indiano. L’indiano è in ritorno dall’India, ma so già che domani quando ci vediamo ci sarà a dir poco tensione. Nei giorni della sua permanenza indiana ha mostrato dei lati caratteriali molto poco piacevoli, a cominciare da una gelosia estrema e un modo piuttosto egocentrico di porsi.

I suoi sms sono di due tipi, quando non è uno stringato saluto di buonanotte giusto per le apparenze, il tono trasuda gelosia; per cui ho potuto allibirmi più volte, da quando mi ha detto che quando sarebbe tornato avrebbe contato quanti profilattici avevo e se erano gli stessi di quando era partito a quando mi ha chiesto se mi fossi nel frattempo fidanzato, visto che non gli rispondevo più, e ancora quando si è urtato che ad un suo messaggio non avessi risposto subito, anzi gli piaceva pensare che avessi il cellulare guasto.

Non sono solo i messaggi, ma è tutto l’atteggiamento. Scarica su di me la sua frustrazione, e tanto più è in India tanto è più frustrato, salvo ora che sta tornando quindi si ammorbidisce, anzi mi manda anche delle foto provocanti, che insomma ora che i suoi sono lontani posso pure tornare utile a farsi due salti e a non sentirsi solo.

Gli ho scritto una mail piuttosto diretta, in cui gli ricordo che non mi sono fidanzato con nessuno e nemmeno con lui, che questo suo atteggiamento mi dà molto fastidio e che lui non sa nemmeno da dove cominciare a costruire una relazione con una persona. E lui mi ha risposto subito precisando che noooo, non vuole una relazione. Però la gelosia c’è tutta, e se c’è una cosa che mi dà fastidio è questa forma di stupidità che viene poi negata (geloso io? io non sono geloso).

Insomma domani torna (e sì, lo vado a prendere all’aeroporto. Non è bastato ripeterlo tre volte perchè non dicesse “se non disturbo” giusto per farmi pesare che gli faccio un favore) e credo che sarà da mettere in chiaro che io nelle faccende tra lui e i suoi non ci voglio entrare, prima se le risolve poi si vedrà, certo se pensa che sia colpa mia che sua madre vuole fargli sposare una ragazza ha sbagliato bersaglio e come l’ho conosciuto lo saluto. Io devo ora proprio concentrare le mie energie su di me, non sull’aiuto di qualcuno che ben poco ha voglia di farsi aiutare, nel senso profondo che questa cosa comporta.

Di tutto questo c’erano avvisaglie già prima che partisse. Una delle cose che più mi ha dato fastidio è il suo pensiero per cui quando fa (faceva, mi sa) sesso con me doveva poi correre dal prete a confessarsi. Poco conta che questo sarebbe valso anche con una donna (per un cattolico molto osservante il sesso fuori dal matrimonio è comunque un peccato) perchè almeno con la donna potrebbe sposarsi, mentre con me mi pare che mi stia offrendo una vita di sotterfugi, di preti che nella confessione si eccitano e vogliono sapere se abbiamo fatto sesso anale od orale e chi davanti e chi dietro (questioni pregne di teologia, eh) e di lui che è sempre pronto al ritorno dai suoi e da lì spande incazzatura su due continenti.

L’ho conosciuto dopo una seduta di terapia che era stata molto problematica. Non esiste una terapeuta perfetta e non lo è la mia, lei ha sbagliato la direzione su cui portarmi e la mia reazione è stata quella di uno che lo tocchi su un nervo scoperto e ha uno scatto nervoso. Quando questo punto è stato chiarito, e lei si è scusata per l’errore, improvvisamente l’indiano ha perso la valenza che aveva.

E’ una buona cosa che la terapeuta si sia sbagliata, perchè l’alternativa è che sia onnisciente, e in tal caso io non avrei alcun merito nei progressi che faccio. Invece e così, i progressi sono i miei e della mia volontà.

Però, tornando all’indiano, è il caso di metterci una pietra sopra. Non è un cattivo ragazzo, ma è un partner impossibile.E’ nata come una relazione non relazione e ora può concludersi.

Advertisements

Pubblicato il 1 febbraio 2009 su Fatti miei. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 12 commenti.

  1. Alla larga dai gelosi, soprattutto dai gelosi repressi. (Been there, done that.) Mi spiace, però, diamine, che tu ti debba accollare anche questa.

  2. @restodelmondo: però sto facendo progressi, ora me ne accorgo per tempo. Il passo successivo sarà non incrociarli proprio.

  3. Io patteggio ancora per il selezionatore..

  4. “Io devo ora proprio concentrare le mie energie su di me” …e lo andrai a prendere.
    Sarò strano ma se arrivo a pensare per una persona le cose che te dici su di lui, di certo non vado a prenderlo.
    Oggi sono cattivo :)

  5. Vabbè ma che deve fare? E’ normale che non sparisca solo dopo delle mail e delle telefonate, magari vuole vedere dal vivo come si comporta o comunque parlare di persona. Non essere drastico Paolo vai a prenderlo e guarda cosa succede…e speriamo che sia solo l’India a farlo diventare matto…

  6. Scusate se non si è capito la prima parte della risposta era rivolta a sacherfire :-)

  7. @sacherfire: sono andato a prenderlo come amico. E mi sarebbe sembrato molto volgare se arrivato all’aeroporto dopo una giornata in volo non ci fosse stato nessuno a dargli un passaggio a casa, sopratutto me che glielo avevo promesso.

  8. ma lasciarlo a Fiumicino? no così per chiedere

  9. @falcon82: perchè anche se non avremo una relazione, come era chiaro già prima che partisse, non vuol dire che non possiamo avere un rapporto di amicizia.

  10. il che ti fa onore…ma lui anche vuole un rapporto di amicizia come lo intendi tu?

  11. @falcon82: io credo che lui non sappia cosa vuole, perchè vorrebbe tutto. Per dire oggi ha chiamato due volte, e nessuna comunicazione era fondamentale, e alla seconda gli ho detto che ho da lavorare, non posso stare al telefono per passare il tempo. Ma non mi importa molto di quello che vuole lui, io DEVO evitare di focalizzare le mie energie in inutili tentativi di aiutare gli altri che non vogliono nemmeno essere così tanto aiutati, ora è essenziale che pensi a me.

  12. sbaglierò ma in questi casi parlare chiaro non serve a nulla. sparire sembra da vigliacchi, mi rendo conto, ma è l’unica forma di difesa che resta. bene prenderlo a fiumicino, ma penso che sia sufficiente. adesso, pensa a te. affettuosamente…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: