Non è sismologia, è epistemologia

(Rispondo qui al commento di Paolo)

Einstein non credeva molto nella meccanica quantistica: “Dio non gioca a dadi” è una sua frase celebre. Ricordo una scena di Morte di un matematico napoletano in cui uno studente chiede conto a Cacioppoli del perchè di questa idea di Einstein, e il professore gli dice che ogni idea scientifica rivoluzionaria genera delle resistenze.

Io non ho alcun elemento per valutare se la misurazione dei livelli di radon sia o non sia un buon modo per prevedere un terremoto, però osservo alcune cose:

  • chi ha fatto queste misurazioni lavora per l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), mentre di terremoti in Italia si occupa l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV). Chi è addentro al campo della ricerca sa bene che non siamo affatto degli stinchi di santo, e che gli scienziati sono esseri umani come gli altri; come tali anche dotati di gelosie, invidie professionali, approssimazioni e tutto quello che volete. Voglio dire, se io fossi dell’INGV avrei dei motivi umanamente comprensibili per vedere con fastidio uno dell’INFN che si occupa di terremoti. Devo raccontare del mio dipartimento e della mia tesi, in cui “è meglio se non parli di X” perchè c’è un’altra parrocchietta che si occupa di X? Senza capirci una beata di X?
  • queste predizioni sono errate per un aspetto molto importante, ovvero la stima del luogo del terremoto: Sulmona non solo non è l’Aquila, ma è in una zona sismica diversa, per cui i terremoti che riguardano una non riguardano l’altra;
  • per tornare ad Einstein, lui diceva che le equazioni prima le vedeva e poi le scriveva (o Ramanujan, gliele suggeriva una dea indiana; o Bohr, prima decise il modello dell’atomo poi cercò conferme sperimentali). Nella scienza non conta per niente come hai elaborato una teoria, conta se il modello che ne ricavi ti permette di fare delle predizioni. Le predizioni che ha fatto questo fisico nucleare non saranno state molto esatte, ma rispetto al niente che abbiamo  sono già qualcosa.

La cosa grave, e veramente antiscientifica, è che nessuno ha discusso con questa persona che cosa egli abbia scoperto e come.

Per quanto ne sappiamo, i suoi rilevatori di radon potrebbero essere così buoni da trovare variazioni che finora sono sfuggite agli altri. Oppure li ha posizionati, magari per puro caso, in punti che sono significativi. Ma di tutto questo se ne discute nei consessi scientifici, dove chi ha scoperto qualcosa porta le sue scoperte e gli altri ne parlano.

Liquidare tutto come “l’avevano provato a fare dieci anni fa e non funzionava allora, quindi non funziona oggi” è un atteggiamento mentale sicuramente umano, ma non degno del progresso della scienza.

Annunci

Pubblicato il 6 aprile 2009, in Fatti nostri con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 14 commenti.

    • Ovvero, qualcuno (INGV) si è sentito pestato i piedi e ha preteso le scuse, in base al principio che istituto di ricerca non rompe le palle ad istituto di ricerca (o se preferisci, che cane non mozzica cane).

  1. A me sembra un modo elegante per spiegare al popolo che l’opinione di tale signor Giuliani vale quanto quella del giornalaio sotto casa: zero.

    • Dell’opinione di Giuliani (che anche tu chiami sprezzantemente signor Giuliani, evidentemente pensi che solo chi è dottore o professore può avere qualcosa da dire in campo scientifico) non me ne frega niente, delle sue teorie mi importa quando sembra che potrebbero vagamente funzionare.

  2. Quando ero bimbo, la mia mamma mi ha insegnato ad anteporre un “signore/a” quando parlo di qualcuno. Sei la prima persona che vede in questa forma di cortesia un insulto. Ne prendo atto.

    Tu che – a differenza mia – sei uno scienziato, saprai meglio di me come sono le regole della comunità scientifica. L’idea che le riviste internazionali siano in mano a persone che fanno parte del complottogiudaicomassonico che vuole impedire l’affermarsi di teorie alternative in contrasto con interessi particolari l’ho sentita mille volte.

    Una dozzina d’anni fa uno stregone di Modena, con il complice uso dei mezzi di comunicazione di massa, riuscì a convincere gli italiani di aver trovato la pozione magica contro il cancro. Pure lui lamentava di non essere stato preso in considerazione dalla comunità scientifica “tradizionale”. Sappiamo tutti come andò a finire.

    • Allo stregone di Modena non ho riservato un trattamento diverso da quello del ricercatore aquilano: se uno dice che ha una teoria, un modello o una cura per qualcosa, mi aspetto che lo si ascolti (nelle sedi e nei modi dovuti, che se stiamo a sentire tutti ci mettiamo a fare solo quello) e si valuti quello che dice; e non in modo aprioristico, tantomeno considerando se è un laureato o meno, uno che fa queste cose per hobby o meno, e altre categorie che sanno molto di sottile razzismo, che non penso sia una categoria adattabile a quello che tu scrivi, ma al comunicato dell’Istituto di Astrofisica sì; assolutissimamente sì: Giuliani è solo un “signor Giuliani” perchè è un “tecnico non laureato” e quindi non è un “dottor Giuliani”, “professor Giuliani” e così via.

      A Di Bella venne chiesto di mostrare alcune cartelle cliniche a supporto delle sue tesi, e poi c’è stata una sperimentazione del tutto fallimentare. E’ un approccio scientifico e non un pregiudizio. Ed era un caso molto complesso, perchè le terapie mediche per definizione non possono che applicarsi su degli ammalati, quindi non possiamo ascoltare chiunque proponga qualcosa, ma lì c’era una pressione dell’opinione pubblica che andava anch’essa governata, la scienza non vive fuori dalla società e il protocollo dovette adattarsi.

      In questo caso, la linea è “è impossibile che funzioni”, senza nemmeno sapere *cosa* avrebbe dovuto funzionare o meno, e considerato che stare ad ascoltare uno di numero che presenta dei grafici credo sia una cosa possibile anche per un professorone universitario di sismologia, direi che si potrebbe fare. Non facendo comunicati in cui lo si accusa che non è laureato, manco gli Odone erano laureati e trovarono una cura per una malattia impossibile a curarsi. E nessuno che ha avuto la decenza di dargli il Nobel per la Medicina, perchè in tanti circoli scientifici c’è chi c’ha rosicato.

  3. Giuliani ha osservato una correlazione statistica tra concentrazioni di radon e attività sismiche. Punto.

    Una correlazione non dice nulla sul DOVE colpirà il sisma, QUANDO e con QUALE MAGNITUDO.

    Non c’è altro da aggiungere. Cosa avrebbe dovuto fare la protezione civile? Evacuare qualche milione di persone lungo l’Appennino per un mese?

    O giustamente Giuliani è stato querelato, dato che la sua avventatezza rischiava di seminare una psicosi collettiva?

    Per discutere scientificamente esistono luoghi e modi ben noti. Altrimenti mi sveglio anch’io la mattina, lancio un comunicato stampa e pretendo che la comunità scientifica mi ascolti.
    Nessuno vieta al Giuliani di spedire le sue scoperte ai giornali internazionali di sismologia. Un’altra cosa è la scienza urlata e amatoriale, quella non può esistere davvero.

    • Secondo te insomma, uno costruisce una teoria partendo dal nulla e ottiene immediatamente e certamente risultati netti. Del tipo: il terremoto è previsto alle 13.23 di dopodomani, con epicentro Rocca Cannuccia.

      Inoltre, questi risultati dovrebbero essere spediti ai giornali internazionali di sismologia. Non so che tempi abbiano da quelle parti, ma una journal di informatica ci mette circa 1-2 anni tra invio e pubblicazione, nel frattempo cosa si fa?

      Ultimo, nessuno della commissione grandi rischi ha alzato il culo per andare a sentire i dati di questo Giuliani, e *questo* non è accettabile. Hanno proceduto in modo aprioristico, e questo non è scientifico. Se non si capisce questo, io getto la spugna, non riesco a parlare di scienza in termini non scientifici, scusate il mio limite.

  4. Io sottoscrivo in pieno il commento di Cassandra.

    Tempo fa per far sfogare certa gente avevano inventato Portobello e i Cervelloni. Potrebbero riaprirli.

    (scusate la battuta, ma dopo aver letto che la comunità scientifica internazionale ha un “pregiudizio antiscientifico” e si comporta in modo “antiscientifico”, credo che non ci resti che buttarla in caciara)

    • Di quale comunità scientifica internazionale parli? La commissione grandi rischi? Che trova il tempo di riunirsi all’Aquila per analizzare gli stessi dati che avrebbe potuto analizzare a Roma, ma non trova il tempo di sentire l’uno di numero che forse ha qualcosa da dire? Che sono andati a fare all’Aquila, la scampagnata? Oppure è Cassandra che fa parte della comunità scientifica internazionale? No, sul serio, eh.

      Poi, quando avrai qualche minuto puoi leggere il mio intervento iniziale, quando scrivo che “queste predizioni sono errate per un aspetto molto importante”, così magari scopri quanto sono stato equilibrato in quello che ho scritto. Anzi no, rileggiti l’intero intervento, anzi no leggitelo, che finora mi sa che l’hai fatto con una certa superficialità.

      Con molta serenità, se ti fa comodo leggere solo certe cose per sostenere un tuo giudizio sulla mia persona, ti sarei più grato se potessi smettere di leggere del tutto, e credimi che anche tu ci fai più bella figura.

      Per me finisce qui, replica come credi ma non ho interesse alla polemica per la polemica.

  5. No, il vittimismo-egocentrismo no, ti prego. Non si regge proprio.

  6. secondo voi il sig. Giuliani è stato fortunato a portare la sua famiglia a dormire in macchina la sera di Domenica salvandola dal terremoto o era convinto di quello che faceva?
    io ho ascoltato attentamente una sua intervista sulle sue prime previsioni di terrmoto a Sulmona e lui ha detto che i dati rilevati all’inizio indicavano quella zona e poi sono cambiati.
    Dalle ultime scosse si è comunque rilevato che l’epicentro si sposta di circa 50 km in maniera diversa ed imprevedibile quindi questo signore non mi sembra proprio che sia un “cazzaro”.
    come tutti noi è da lunedì mattina che sono incollato alla televisione e di esperti ne ho sentiti tanti nelle varie trasmissioni ma da profano dico che l’unico che mi ci ha fatto capire qualcosa è il “sig. cazzaro”.sicuramente su sulmona avrà agito in buona fede ed infatti non è andato in città con un megafono ma ha telefonato al sindaco.
    Personalmente non parteggio per il sig. Giuliani ma uno che dedica GRATUITAMENTE il suo tempo libero alla ricerca del modo di poter evitare catastrofi è solo da elogiare e non da bloccare
    con un avviso di garanzia.Intanto domenica “il cazzaro ha salvato se stesso e la sua famiglia” e penso che essendo convinto della validità delle sue idee ci stia anche male perchè magari domenica sera non è uscito per l’aquila con un megafono in mano.

    • Sono perfettamente d’accordo. Bisognerebbe poterlo ascoltare di più perchè probabilmente è l’unico che ha centrato il bersaglio. Io sono una profana ma penso che debba essere ascoltato. Accidenti ai pregiudizi e all’orgoglio! Accettate di prendere in considerazione teorie opposte o comunque diverse.

  7. Non sono in grado di stabilire se Giuliani abbia ragione in toto od in parte, sicuramente la scienza ufficiale ( come sempre nei secoli), liquida troppo presto delle intuizioni che potrebbero essere oggetto di investigazione. Premetto che mi da fastidio liquidare Giuliani solo perchè non è laureato. Ho verificato troppo spesso che la laurea non è la sola patente per essere intelligente.Voglio comunque ricordare, sia agli scienziati che ai “praticoni” che esiste il così detto metodo scientifico che si basa su regole precise e cioè:
    a) la cosìdetta prova di falsificazione
    b) la riproducibilità dell’esperimento in qualsiasi altro sito ( laboratorio )
    Ergo: chi ha eseguito la prova del punto a)? e chi quella del punto b)?
    Mi piacerebbe una risposta!
    Tito

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: