Febbre

Se l’ultima seduta di terapia è stata un’esperienza molto difficile (credo che si possa definire maieutica, e non ditemi che il parto è una cosa divertente per il nascituro), non poteva poi non esserci una ricaduta fisica, qui siamo a favore dell’unità della dualità di mente e corpo.

Aggiungendo a questo che oggi e ieri ho preso freddo, che forse ho un’infezione asintomatica  (che si cura con antibiotici, eh, mica niente di grave: solo che prima va diagnosticata, poi va fatto l’antibiogramma e poi va curata), che sono nel fastidio più forte per l’attuale lavoro e quindi ne somatizzo la bruttezza, che controllo la posta dieci volte per vedere notizie londinesi, insomma mi va di lusso che c’ho solo 38 alle venti di sera.

Poi vorrei essere chiaro (più che altro con me): ben venga la febbre a 38 se è una crisi di crescita dopo il parto. Meglio star male poco tempo per scopi terapeutici e in modo finalizzato ad un risultato, che trascinarsi nel male di vivere delle nevrosi non affrontate e non risolte. Ciò detto, ora vorrei stare bene, grazie :)

Annunci

Pubblicato il 14 settembre 2009, in Fatti miei con tag . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: