Lo scudo fiscale e il Partito delle Deiezioni

Lo scudo fiscale sta per essere varato da Sonnellino, dopo il voto del Parlamento.

La norma è stata venduta dai corifei ai telegiornali allineati come una cosa sensata: piuttosto che rinunciare a prendere qualsiasi somma su dei soldi che sono all’estero, prendiamo il 5%, tutto di guadagnato.

Se fino a qualche anno fa il segreto bancario era tale che non c’erano speranze o quasi di poter scovare e tassare con la multa prevista del 50% i capitali finiti all’estero, oggi il segreto bancario sta cadendo in tutto il mondo. La Svizzera e San Marino, per dire due dei principali paradisi fiscali usati dagli italiani, stanno cedendo, anche in modo clamoroso. L’UBS ha consegnato al governo americano un lungo elenco di conti correnti di cittadini statunitensi, e questi pagheranno ben più del 5% di multa (secondo una voce insistentemente riportata da Dagospia, non è un caso che Sergio Marchionne, attuale illuminatissimo amministratore delegato di Fiat, sia stato vicepresidente dell’UBS durante questo accordo e abbia ottenuto la Chrysler dal governo americano).

Così, con lo scudo fiscale, si è ridotta di dieci volte la multa che gli esportatori illegali di valuta all’estero si troveranno ad affrontare: non “si troverebbero”, perchè una volta che cade il segreto bancario l’accertamento è un atto di routine, e chi ha il conto corrente oltralpe viene pizzicato senza problemi. Tanto che questo scudo fiscale consente, a chi ha soldi in paesi che hanno accettato le nuove regole OCSE sulla trasparenza delle operazioni finanziarie, di lasciarli anche lì, perchè dare fatica al commendator Brambilla di spostare i soldi in Italia?

Alcuni soldi, comunque, torneranno in Italia. Anzi, un mucchio di soldi. Questi soldi che torneranno saranno a quel punto necessariamente investiti, e l’unico modo sarà nel mattone. Nel precedente scudo fiscale, i prezzi delle case sono esplosi di più nelle zone dove maggiori sono stati i rientri dei fondi dall’estero. Sarebbe stato molto più sensato che il supersconto sulla multa fosse valso solo in cambio di investimenti produttivi: allora si poteva dire che piuttosto che lasciare i soldi all’estero dove non producevano posti di lavoro italiani, era meglio farli rientrare. Invece in questo modo si sta solo consentendo di lavare i soldi.

“Lavare” perchè lo scudo fiscale fornisce anche l’immunità penale. Aldilà degli aspetti costituzionali, è il punto politico che è schifoso. L’immunità è tale che non c’è l’obbligo per le banche italiane in cui tornano i soldi di adottare la normativa antiriciclaggio. Così, anche i soldi della mafia, anzi delle mafie italiane e straniere, potranno tornare in Italia, ed essere fruttuosamente investiti non solo nell’edilizia (poi se piove e a Messina ci scappano 50 morti ci spiace tanto) ma anche nel traffico di droga, nella prostituzione, nel racket dei commercianti, nel traffico di rifiuti tossici.

Tutte belle iniziative che creano, queste sì, tanti posti di lavoro. Poi gli utili di tali attività commerciali potranno essere giustamente investiti nel mattone, per continuare a garantire che la ‘ndrangheta sia il principale proprietario immobiliare d’Italia. Se poi i prezzi delle case esploderanno, e molte persone non potranno comprarsene una, ma a chi vuoi che gliene freghi, gliene faremo fare una abusiva, sanata tramite apposito condono, e via alla prossima inondazione, così questi rompicoglioni muoiono pure, tanto li abbiamo spremuti finchè abbiamo potuto. Come dice Trilussa, “il popolo cojone risparmiato dar cannone“.

Dinnanzi a questo sfascio, cosa fa il PD? Invece di essere compattamente presente in aula lascia i suoi liberi, e tu guarda i casi della vita, manca proprio quel sufficiente numero di deputati che ha consentito il passaggio della norma: se le opposizioni fossero state al completo, la Camera avrebbe dato voto contrario, il decreto sarebbe decaduto, e la mafia non si sarebbe arricchita.

Giammai! Devono avere detto al Partito delle Deiezioni. Un conto è strillare contro il grande pericolo democratico Berlusconi, contro il bavaglio all’informazione (ah, qualcuno ha notato la coincidenza che il giorno della manifestazione per la libertà di stampa, voluta da Repubblica, un tribunale civile ha dato ragione alla Cir che di Repubblica è proprietaria, nella vicenda del lodo Mondadori, con una penale a Fininvest di 750milioni di euro?), contro lo scudo fiscale che aiuta i mafiosi, contro le lottizzazioni alla RAI.

Però, Silvio, nun te preoccupa’, che qua semo tutti amici, quando te serve una mano, a te e agli amici tuoi, non hai che da chiedere: “sò cugini e fra parenti nun se fanno i complimenti“.

Io, dopo questo episodio, non voglio sapere più niente del Partito delle Deiezioni. Sarò disposto ad andare a votare un candidato segretario alle primarie solo se questo candidato, come primo atto della sua segreteria, provvederà ad espellere dal gruppo del PD gli assenti a questa votazione parlamentare che ha rafforzato significativamente il potere della mafia in Italia.

Fino ed in assenza di tale iniziativa, per me i tre candidati segretari sono conniventi con questa iniziativa di supporto all’illegalità, e quindi non meritano il mio voto. A cominciare dal senatore Marino, che ha indicato come segretaria nel Lazio l’onorevole Ileana Argentin, anch’essa assente nella votazione.

Annunci

Pubblicato il 4 ottobre 2009, in Fatti nostri con tag , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 3 commenti.

  1. a costo di sembrare stucchevole, fuori luogo, inopportuno o addirittura consiscendente, volevo ringraziarti per questo (e altri) post. leggere qualcuno che riesce ancora a ragionare fuori dagli schemi (e ad argomentare) è un piacere quasi fisico.

    • Scrivere un blog è in genere un’operazione solitaria, perchè non sai quasi mai le reazioni di chi ti legge; anzi, non sai nemmeno se qualcuno ti legge. Per cui il tuo commento mi ha molto colpito, mi ha fatto molto piacere, e te ne ringrazio.

  2. ciao ti scrivo dalla redazione di annozero, puoi mandarmi per favore un tuo contatto telefonico? Mi interessava fare una chiacchera con te su quello che hai scritto sullo scudo fiscale. Grazie ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: