Perché io valgo

Collega: “Non si dice legiferare, non esiste come verbo! Si dice legislare”
UgualiAmori: “Dubito alquanto che legislare esista”
Collega: “Certo che esiste! E’ legiferare che è un intruso!”
UgualiAmori: “Continuo ad avere dei dubbi”
Collega: “Ne sono sicura! Consulta un qualsiasi vocabolario e vedi se ho torto!”
UgualiAmori: “Ma ora non abbiamo un vocabolario a portata di mano…”
Collega: “Vai online! Vedi con Google!”
UgualiAmori: “Non so quale possa essere la qualità di un vocabolario online” (nota: mentre dicevo questo, avevo valutato che i vocabolari inglesi disponibili in rete sono di qualità molto varia, per cui può succedere che non trovi una parola o un significato per un termine che leggi in un articolo del New York Times; parimenti pensavo che la qualità dei vocabolari italiani in rete non dovesse essere particolarmente migliore)
Collega: “Lo vedi? Sai che sei in torto! Cerca online”
UgualiAmori: “Ok, aspetta… ecco qui, il primo risultato: legiferare esiste e significa appunto emanare una legge”
Collega: “Ah sì? E la qualità del vocabolario online? Che ne sai quanto è buono? L’hai detto tu! Che conosci personalmente l’autore?”
UgualiAmori: “Sì”

Annunci

Pubblicato il 15 maggio 2010, in Fatti miei, Preferisco ridere con tag . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 8 commenti.

  1. Mi ricorda una (ex) amica che sosteneva che in lingua inglese non esistesse il femminile per “cameriere”.
    Che quindi “waitress” fosse un termine inesistente, per esprimere il significato del quale si dovesse dire “female waiter”.

    Ma poi perchè “legislare”?

  2. E’ questo modo di argomentare della tua collega che in inglese si chiama “confirmation bias”?

  3. Non capisco se è un dialogo con sorrisi sinceri sulla bocca, o con sorrisi a denti stretti alla mo-me-affilo-le-fauci-e-te-sbrano. Propendo per la seconda.
    Mi soddisfa, in questo so essere sadico, che alla tua giovane età ti debba confrontare con siffatte personalità disturbate. Insomma, ché solo a me? :-D
    Dalle tue considerazioni si nota che hai colto solo una parte delle di lei tare: non dovevi dapprima avvalorare la tua ipotesi, dovevi subito smontare la sua. Vedi (brutta stronza), manco c’è legislare; e invece guarda qua, legiferare è ovunque, nei buoni e nei pessimi dizionari online.
    Hai da imparare, su.
    Diventerai più bravo di me :-)

    • Sai perchè? Io sono portato a pensare che se uno mi dice che esiste legislare, in un modo così drastico, non mi viene da pensare che abbia torto; in effetti all’inizio pensavo fosse una forma desueta.

      Purtroppo faccio l’errore – costante e continuo – di pensare che chi lavora nel mio stesso settore abbia la mia stessa sensibilità, cosa che invece non è quasi mai.

      • I hear you, brother.

        E’ il difetto congenito di mettersi in discussione, pensando che – anche se perfettamente convinto di qualcosa – ci sia sempre la possibilità che sia io a sbagliare, anzichè il mio interlocutore.

        E’ un difetto serio e poco curabile. Il guaio sta nel fatto che la controparte usa tutt’altre categorie – in primis quella “ho ragione io e basta”. Alla fine il discorso è sempre lo stesso: pensi che quando discuti con qualcuno sia tu che lui/lei siate disposti a mettere – appunto – in discussione le proprie convinzioni, ma in realtà questo non accade così spesso.

  4. Fero, fers, tuli, latum, fernet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: