Salvo per miracolo

Oggi c’è mancato molto poco che mi spaccassi un osso.

Stamattina mi sono svegliato con un po’ di mal di testa, senza darci peso ho fatto una colazione con molto latte, e la nausea che era latente ha cominciato a crescere.

Poichè non stava passando, alla fine sono andato in bagno per rimettere, e mi sono appoggiato parzialmente sul mobile lavabo. E’ un mobile lungo un buon metro e mezzo, con una spessa lastra di marmo, fissato alla parete da due ganci, insieme non a quattro piedini, ma solo due, quelli vicino alla parete: cioè il mobile è parzialmente sospeso.

Proprio mentre stavo rimettendo e quindi ero quasi del tutto privo di forze, il mobile si è staccato dalla parete ed è caduto. La mia buona stella ha fatto sì che si appoggiasse per il lato davanti, senza ribaltarsi, e senza che la lastra di marmo scivolasse via (credo sia fissata al mobile stesso). Considerato quanto pesa, se si fosse ribaltato finendomi su un piede mi sarei sicuramente fratturato da qualche parte.

Sono cadute le cose che c’erano sopra, alcune si sono frantumate con tutti i vetri per il bagno, i tubi per fortuna hanno retto e non c’è stato un allagamento, anche lo specchio piccolo di lato è solo caduto per terra, e quello grande è rimasto dove era; con tutta fretta e facendomi aiutare da mia madre e mia sorella, sì e no reggendomi in piedi, l’abbiamo puntellato con dei volumi di una vecchia enciclopedia.

Annunci

Pubblicato il 16 maggio 2010 su Fatti miei. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 16 commenti.

  1. Mi spiace! Spero che ora vada tutto bene e i volumi dell’enciclopedia che hai usato reggano!! :D

  2. mi piace il lavabo enciclopedico.

    • Quello che mi ha colpito (oltre al mobile) è come mia madre, nella concitazione, sia riuscita a trovare al volo esattamente due volumi per fare l’altezza dovuta (per gli appassionati, si tratta dei primi volumi di una enciclopedia Motta di circa 20 anni fa).

  3. la prova che quattro zampe sono meglio di due.
    (meno male che non ti sei fatto niente!)

    • Ma a parte le zampe, sono rimasto sconvolto da come era il tutto fissato al muro, con due stop e due scatolette di plastica che si agganciano ciascuna a due forellini nel pezzo centrale del mobile, mi pare un risultato che non sia crollato prima. Ora è giunto il momento che gli architetti si facciano da parte ed intervenga l’ingegnere :D

      • quando ero bambino, un giorno crollarono di colpo i pensili di cucina. io ero lì davanti, me la cavai con dei graffi a una mano: ma tutto il rompibile si ruppe…
        gli stop saranno anche una bella cosa, ma quattro zampe, ripeto… :-)

  4. Ma che bella giornatina! Hai dato benzina a mie recondite paure: è da quando sono bambino che vivo con il pensiero che i lavandini si stacchino mentre ci si lava!

    • Guarda, moralmente parlando: non mi fregano più. Ringrazio il cielo che quel lavabo si sia staccato quando c’ero io, perchè s’e c’era mia madre, ecco non ci voglio nemmeno pensare.

      Per cui domani l’idraulico lo sistemerà come crede, ma se non ci mette lui dei piedini anche davanti (e ce ne vogliono quattro, perchè si tratta di tre pezzi distinti del mobile) ce li metto io.

  5. Eh no, decisamente c’è qualcosa che non va.
    Per domani consiglierei il tè ;-)

  6. Elemento più negativo di tutta la storia: l’enciclopedia Motta. L’ho avuta anch’io in gioventù, anzi mi meraviglio che 20 anni fa si vendesse ancora: inutilmente prolissa, di difficile consultazione e immediatamente desueta.

    Elemento più positivo: viene l’idraulico. E chissà che questa volta non sia quello che va dai tuoi amici.

    Ciao

    • A me quell’enciclopedia piacque molto! Ora la teniamo credo per ricordo, l’ultima volta che l’ho aperta per cercare qualcosa credo fosse nel passato millennio.

      Quanto all’idraulico che è venuto: no, è quello scelto da mammà. Lui sì prolisso, di difficile consultazione ed immediatamente desueto :D

  7. Io ero rimasto al fatto che la Motta facesse degli orrendi panettoni e non anche le enciclopedie, ma io sono nato negli anni Settanta e certe cose non le so. Come hai già detto tu, bella cosa la cultura. Farei un pensierino a lasciare i volumi sotto al lavandino, almeno avrebbero una loro intrinseca utilità. Certo che quando tra 50 anni succederà in un’altra casa la stessa cosa, hai voglia a metterci wikipedia sotto…

  8. E in tutto questo, sei riuscito a trovare il tempo per vomitare?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: