Completino

Ieri sera in metropolitana ho visto una comitiva di ragazzi: avevano tutti in comune il modo orrido in cui erano vestiti. Intendo che gli abbinamenti dei colori, delle fantasie e dei capi di abbigliamento erano un campionario di mancanza non di buon gusto, ma anche delle elementari capacità di discernimento.

Uno di questi era poi l’apoteosi dei pezzi messi male insieme. Cominciando dalle scarpe, erano dei mocassini di nappa di un colore celeste molto spento; quindi i pantaloni erano di velluto, colore verde smeraldo (!), con sopra una camicia a righe azzurro chiare e bianche; la giacca era di lana (o qualche bestia simile) di colore blu scuro, e la cravatta celeste con delle righe blu scuro irregolari. di ampiezza irregolare. La cravatta era di lana, comunque non di seta, e il nodo semplice (nemmeno doppio) era abbastanza cascante (si vedeva il giro della gamba) ma non volutamente lento, solo fatto male. Non ultimo, il raffinato intenditore che aveva messo assieme questi colori era un castano, giusto per rendere massimo l’effetto di cazzotto in un occhio, con dei capelli lunghi e, almeno quelli, a posto, forse laccati.

Anche i suoi amici erano vestiti in modi a dir poco improbabili (c’era uno con  una maglietta rossa che gli andava corta di pancia, a maniche corte, con sopra un copricollo di un nero spento che gli cadeva assai in avanti). Ho oziosamente pensato a dove potessero essere usciti fuori; una ipotesi è che fossero attori o comunque figuranti per un qualche spettacolo, ma l’ho esclusa perché non sembravano affatto a loro agio.

Anzi, il tono molto curiale che avevano, la parlata assai priva di qualsiasi inflessione dialettale e molto controllata, mi ha fatto pensare che fossero dei seminaristi in uno dei loro ultimi giri in borghese. Nel qual caso, mi sono stupito a pensare che la tonaca è un capo elegante, tanto era lo strazio di quegli accostamenti.

(ai tempi della Prima Repubblica, c’era un detto su chi fossero quelli della DC: Piccoli Preti Storti Malfatti e Malvestiti, ottenuto dalla giustapposizione dei cognomi di alcuni esponenti democristiani)

Annunci

Pubblicato il 23 maggio 2010 su Fatti miei. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 4 commenti.

  1. deve essere una scelta dettata «non già l’anodina equipollenza, bensì [dal]l’inefficacia stimolativa fuori di composizione».

    L’ho trovato anni fa in un articolo ed è da allora che aspetto di potere utilizzare questa frase…

  2. Babba bia, che tristesse!
    Il malvestitismo impera, accompagnato da perbenismo e sciocchezza.

  3. River, esci dal corpo di questo di blogger!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: