Amsterdam – La pubblica morale

In questi giorni nederlandesi ho cercato di capire quanto possibile il modo in cui gli olandesi si comportano, ed è stato quantomeno un esercizio impegnativo: credo che un italiano facilone le possa sbagliare tutte, convinto di chissà cosa accada ad Amsterdam e di quale sia il suo grado di viziosità, con i relativi commenti accondiscendenti, battutine e maschie pacche sulle spalle, tu che vai ad Amsterdam chissà cosa vai a fare, che sono credo un’esperienza immancabile di ogni turista.

Amsterdam, diciamola semplice, è una città calvinista. Non c’è niente in questa città che abbia a che fare con l’idea di divertimento sfrenato, di movida, di costumi licenziosi. Quando un party gay in discoteca si svolge la Domenica pomeriggio dalle 16 alle 18, si dice tutto sul modo in cui gli olandesi se la spassano; in Italia un party analogo sarebbe probabilmente dal 16 (del mese) al 18 (del mese).

Eh, ma allora le droghe libere! No, ad Amsterdam non ci sono droghe libere. E’ solo consentita la vendita di marijuana, e viene tollerata la vendita di funghi e sostanze allucinogene. Tutto il resto è vietato, e la polizia lo reprime duramente. Ad inizio mese in una discoteca gay, il Cockring, c’erano 100 persone dentro (dove poi, ci sono stato e mi pare un po’ piccola per 100 persone) e sono arrivati 110 poliziotti circa, li hanno preso uno per uno, turista o meno, perquisiti, portati in commissariato ed interrogati. Una decina avevano delle droghe, e il Cockring è stato chiuso (ora è riaperto sotto condizionale in attesa del processo).

La legge olandese è sempre ispirata ad un criterio pragmatico: facciamo quello che comporta meno problemi. Così è consentito vendere la marijuana, acquistarla per uso personale e fumarla, ma ai negozi non è consentito acquistarla. Il risultato è che c’è una rete di contrabbando che porta i chilogrammi di materiali consumati ogni giorno in ogni coffeeshop, e una fiorente agricoltura idroponica che coltiva una specifica varietà di erba, anche se ogni tanto la polizia arriva e chiude tutto.

Un altro esempio di questo senso pratico che hanno gli olandesi riguarda il sesso all’aperto. Nello specifico, nel Vondelpark (uno dei parchi più grandi della città) diverse coppie etero ed omosessuali si appartano per consumare. Cosa decide la città? Che non è il caso di punirli, perchè: a) costerebbe molti soldi avere dei poliziotti di pattuglia; b) comunque non lo si impedirebbe; c) sarebbe una inutile pressione verso un gruppo sociale (specificamente i gay).

Notate, qui non si parla di diritti. Non esiste il diritto a fare sesso in pubblico, all’amore libero o a qualsiasi cosa che l’italiano facilone di cui sopra potrebbe vederci. Si parla di una questione economica, se e quanto convenga farlo. Con il risultato, quasi paradossale, che in un parco in cui si tromba allegramente, anche in gruppo, in cui si accendono dei fuochi per il barbecue, esistono invece delle severe limitazioni per i cani, le cui deiezioni devono essere raccolte. Con relativa protesta degli animalisti.

Gli olandesi sono calvinisti. Mi diceva uno dei ragazzi dello staff dell’albergo, gay e felicemente sposato, che lui non si è mai fatto una canna in vita sua. Un altro che non è mai stato in una sauna perchè si vergogna ad andare in giro nudo (e direi che non ne ha proprio alcun motivo). Questo alla fine fa della città un posto in cui è molto più semplice incontrare dei non olandesi che degli oriundi; gli olandesi magari hanno anche uomini molto belli, con dei fisici statuari e dei lineamenti da vichingo, ma non andranno mai oltre una occhiata, quando in un posto mediterraneo certe occhiate ricevute e scambiate avrebbero portato almeno ad un timido approccio.

Annunci

Pubblicato il 29 giugno 2010, in viaggi con tag . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: