Dietro il tentato accordo di Pomigliano

Luciano Gallino, in un articolo apparso una settimana fa su Repubblica, dimostra di essere l’unico ad avere capito esattamente cosa c’era dietro l’accordo di Pomigliano che la Fiat ha provato ad imporre; e di come questo accordo dovesse essere un grimaldello da usare da parte di chiunque impresa per mettere i dipendenti italiani di fronte al ricatto di o come dice il padrone o niente.

C’è, per contrasto,  la penosa intervista di Umberto Ranieri del PD, in cui costui cerca tutto di alambiccarsi per dire che l’accordo fa schifo, che deve essere un caso eccezionale, che non si deve estendere, ma che. però, orsù, suvvia si deve votare, per qualche ragione profonda che sfugge a noi, poveri mortali. Il PD funziona così: voi ci dovete votare, voi dovete fare quello che vi diciamo di fare, voi dovete accettare le nostre decisioni in politica economica, sui diritti civili, su qualsiasi cosa ci passi per la testa, perchè noi lo facciamo per il vostro bene, stiamo qui apposta. Ao’, ma a voi chi v’avrebbe chiamato? Ma se ve ne andaste a lavorare, una volta nella vita?

Il PD dimostra, con quella ennesima penosa intervista, di capire la società italiana come uno che  fattosi una pippa davanti ad un film porno, creda di aver fatto sesso con gli attori che ha visto recitare: è un partito di erotomani auto-referenziali che si credono al centro dell’attenzione, e che potrebbero utilmente cambiare il nome in “Pippe Democratiche” (o anche “Pippe, Democraticamente”) tanto è la loro influenza sulla politica italiana e la loro capacità di analisi.

Aggiungo: quanto trovo positivo che l’accordo sia passato ma con i no che sono stati il doppio degli iscritti all’unico sindacato che era contrario, sbertucciato come un sindacato di integralisti e invece essere un sindacato rappresentativo (che per un sindacato è una cosa piuttosto importante). Leggere Bonanni che parlava di una grande occasione persa era un piacere, una patetica scusa di sindacalista che ormai mi causa il fastidio fisico solo a vederlo.

Annunci

Pubblicato il 30 giugno 2010, in Fatti nostri con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. Beh, devo confessare che, politicamente parlando, mi piaci molto di più adesso di quando ho cominciato a frequentare il tuo blog. E che eri molto migliorato da questo punto di vista (secondo i miei parametri, s’intende) me ne sono accorto quando anche tu, come me, ti sei chiesto: “E se ci arrendessimo?”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: