Il primo sindaco dopo l’ingresso nel Regno d’Italia

Qui, nel comune della provincia in cui vivo, l’Italia arrivò contestualmente alla breccia di Porta Pia, poiché questo territorio era gestito direttamente dalla Santa Sede (e anzi alcuni papi lo considerarono comune a loro prediletto).

Così, fatta l’Unità d’Italia ed entrati nel Regno, si dovette eleggere un sindaco, cosa a cui provvide un consiglio comunale in cui c’erano, a leggere i verbali dell’epoca, tutti i rappresentanti delle famiglie i cui cognomi sono proprio tipici di queste parti.

Come primo sindaco, parliamo del 1871, venne scelto così un mio lontano progenitore, sia per la sua sicura fede repubblicana (mia nonna conservava il superstite del servizio di piatti in cui mangiò Garibaldi di passaggio da queste parti) sia perché benestante (almeno a giudicare da quell’unico piatto, doveva essere un servizio stupendo).

Gli scontri tra clericali ed anti-clericali, da queste parti, sono sempre stati intensi, e si sono bloccati sono con la pax fascista, ma ancora ai giorni nostri c’è tanto di marcia degli uomini cattolici, una tradizione che credo abbiamo in comune con Belfast.

Insomma, il nonno (non era mio nonno, ma mi piace chiamarlo così) governò la città circa un anno, poi venne sostituito e il segretario dei clericali commentò dicendo che quella amministrazione comunale aveva rubato.

Nonno aveva quattro figli maschi, che vennero allora distribuiti negli androni dei palazzi che stavano sulla piazza del paese, ciascuno con una pistola. Questo, nel caso fosse intervenuto qualcuno.

Perché nonno aspettò il suddetto clericale, e lo prese a frustate.

Oh, la frusta che si usa per i cavalli, mica siamo delle bestie.

Pare che le urla si sentirono per tutto il paese.

Quanto je voglio bene, a nonno.

Annunci

Pubblicato il 20 settembre 2010, in Fatti miei con tag . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. poi dicono che l’ereditarietà genetica non ha valore… :))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: