Animal Kingdom

Josh Young è un giovanotto di Melbourne a cui muore la madre. La nonna, tanto carina, decide di prendersi cura di lui, che anzi sono tanti anni che non lo vedeva più; una separazione dovuta al fatto che tra nonna e madre c’erano dei pessimi rapporti.

Così, Josh si trova a casa di nonnina, insieme ai suoi tre zii, in un gioioso ambiente familiare dove tutti campano facendo delle rapine. Josh deve diventare un uomo adulto  (come gli dirà lo zio, all’uscita di un bagno pubblico: “Dopo che ti sei toccato il pisello o il culo devi lavarti le mani”).

Così e fino a questo punto, il film sembra un tentativo anche maldestro di variazione sul canovaccio del “ragazzo che diventa uomo”. Ma poi le cose cominciano a prendere una piega tutta diversa, perché a Melbourne la divisione anti-rapina della polizia è pronta anche a comminare delle sentenze di morte, e la cara nonna mostra tutto il suo lato psicopatico, seguita dai figlioli, che tanto salubri non sono nemmeno loro.

Josh si troverà, a questo punto, a doversi destreggiare tra la famiglia, l’anti-rapina e un poliziotto (buono? difficile a dirsi) che lo vuole come testimone contro gli zii.

Animal Kingdom non è un film violento (anche se gli ammazzamenti ci sono) è più sul genere gangster, anche se tutto sviluppato all’interno di un nucleo familiare in cui si scatenano istinti primordiali e comportamenti di  lucida follia. Finale molto a sorpresa.

Voto: 7

Annunci

Pubblicato il 7 novembre 2010, in recensioni con tag . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: