Sky, continua la saga del ridicolo

Di Sky, del lungo percorso necessario per uscirne fuori, e del loro atteggiamento di riconquista del cliente, avevo già parlato a suo tempo (1, 2, 3, 4). Pensavo fosse finito, sopratutto dopo la letteraccia che avevo mandato ad una loro società di recupero crediti che asseriva io gli dovessi qualcosa, mentre dai miei conti risultava e risulta che sono loro a dovermi 12,38 euro.

Incredibile ma vero, è arrivata un’altra offerta di Sky per abbonarmi alla loro televisione; devo dire, ho fatto bene a non buttare via tutto subito, perché il testo della lettera merita di essere riportato e analizzato criticamente.

Cominciamo dalla lettera in sé, una cosa un po’ triste e raffazzonata con Fiorello messo dentro una palla di un albero di Natale che, non so, dovrebbe suggerire simpatia e condivisione di qualche affarone, a me pare giusto più vecchio del solito.

Il testo poi, è tutto un capolavoro, veramente lodi e lodi al bravo copy-writer che l’ha scritto:

Gentile Paolo (in neretto, eh)
Beh, un esordio prudente, mi chiami per nome ma mi dici “Gentile” e non “Ciao”. Diciamo che sarà l’unica cosa sensata che farai in tutta la lettera, quindi la apprezzo.

scommetto che ti stai già preparando al Natale.
Primo, “scommetto” suggerisce una qualche confidenza che non mi pare noi si abbia; quanto al Natale, è passato da un pezzo, e il tutto risulta piuttosto patetico.

E guarda che ti ho inquadrato:
Sììì, mi piace essere inquadrato da un attento analizzatore dei miei consumi culturali, sicuro che saprai dirmi tante cose di me che non so.

sei tipo da cine-panettone più che da panettone,
ecco, come dirti? Non c’hai capito un cazzo va bene o ti sembra troppo asettico?

vuoi un albero da Oscar e un presepe con dimensioni da kolossal.
Non so come dirtelo, ma il presepe, per chi lo fa, è un simbolo intensamente religioso, quindi potresti anche farti i cazzi tuoi, te e le inquadrature che fai.

Allora, per un Natale davvero alla grande, dai retta a me: scegli il grande cinema di Sky.
Quale cinema, quello che viene ripetuto ennemila volte? Quello senza sottotitoli in inglese? Quello che sui titoli di coda c’è l’annunciatore che si inserisce sulla colonna sonora? Quello che non è in grado di fare un minimo di programmazione organizzata? No ti prego, dimmi se devo scegliere solo una di queste sconcezze o posso sceglierle tutte.

Bene, allora cosa ne dici di vivere una fantasmagorica vigilia di Natale in 3D nella Londra dell’Ottocento?
Ti ringrazio del suggerimento, non ho mai letto finora niente di Charles Dickens ma mi proverò.

O di provare la più meravigliosa delle esperienze meravigliose tuffandoti nel paese dell’Alta Definizione?
No. Sul. Serio. No. La più meravigliosa? Delle esperienze meravigliose? Sei consapevole che se cominci con “più meravigliosa” poi passi a “più deteriore” ed imbocchi una strada che ti porta a “più peggiore”? Dici “meravigliosa” perché suona bene, quindi se lo ripeti pensi che possa funzionare di più? Tipo “la mia squadra è la più forte delle forti”? O magari, nell’intimità con tua moglie, ti vanti che hai “il più cazzo dei cazzi”? No, sul serio, parliamone. Anzi no, vatti a leggere qualche buon libro: fidati, ne hai bisogno. Prova con Charles Dickens, ne parlano tutti bene. Pare fosse il più ottocentesco degli ottocenteschi.

E se invece la tua passione si tinge di giallo?
A parte che no, non mi piacciono i gialli, ti suggerirei di dire “se la tua passione si tingesse di giallo”, giusto per far vedere che hai studiato. Hai studiato, vero?

Potrai seguire ogni singolo delitto
Ogni? Cioè, tipo tutte le dichiarazioni di Gasparri? Tutte?

senza perderti neanche un indizio: puntata dopo puntata, come e quando vuoi.
Anche a televisore spento? E’ la modalità che preferisco.

Be’, se non vuoi perdere tutto questo,
Be’? BE’?? Dici che la lettera h è ormai passata di moda?

non perderti le informazioni scritte in fondo a questa lettera,
E da quando in qua le informazioni su una lettera sono scritte? Io sapevo che erano cantate.

e goditi un Natale spettacolare!
Insomma, la congiunzione dopo la virgola, no no non si fa.

Ci si vede su Sky allora, ciao.
Mi pare che la virgola sia un po’ un jolly, guarda se vuoi ne metto anche io un po’: ,,,,,,,
Contento?

E tanti auguri!
Grazie, io durante le feste di Natale c’avevo il camino acceso e ci facevo le salsicce sopra, dici che è meglio l’Alta Definizione?

(firmato Rosario Fiorello)

Dicono che sia un uomo di spettacolo molto intelligente.

 

Cosa avrebbero potuto scrivere per dimostrare che vedere la televisione non rende rincoglioniti? Boh, di getto avrei fatto una cosa circa così:

 

Ciao Paolo!

E’ passato un po’ di tempo da quando hai disdetto l’abbonamento con Sky. Seguendo i tuoi suggerimenti e quelli di tutti i nostri clienti noi abbiamo lavorato sodo per migliorare la nostra offerta: oggi abbiamo questo, questo e quest’altro. Abbiamo così pensato di proporti una vantaggiosa offerta per farti vedere tutto questo con i tuoi stessi occhi. Trovi i dettagli qui sotto, ma puoi chiamarci per saperne di più. Speriamo di farti una cosa gradita, in ogni caso ti auguriamo delle splendide giornate di festa, comunque vorrai passarle!

Firmato: Mario Rossi, responsabile del Marketing

Annunci

Pubblicato il 20 gennaio 2011, in Fatti miei con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 3 commenti.

  1. Magari “be’” è un “bene” tronco.

  2. Analisi magistrale, comunque!

  3. …però Charles Dickens dovresti leggerlo, Paolo, ha ragione Fiorello :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: