X-Men: L’inizio

Figataaaa. Direi anzi figata colossale.

Ci saranno state delle concessioni rispetto ai fumetti degli X-Men, sicuramente ci sono state rispetto alle vicende storiche (lo scontro culmina sulla linea del blocco navale imposto dagli americani durante la Crisi di Cuba del 1962) ma chisseneimporta, proprio quella scena dello scontro nelle acque internazionali tra americani, russi e mutanti è di un godimento assoluto, la prova provata di cosa riesci a fare se hai delle belle idee e un mucchio di soldi per realizzarle.

Tra gli attori spicca Magneto (Michael Fassbender) molto bravo nel raccontare la fragilità del suo personaggio che è centrale in tutto il film; anzi, il film poteva anche essere X-Men: Magneto e sarebbe stato più realistico. Invece l’interprete scelto per il professor Xavier (James McAvoy) proprio non mi è piaciuto, imparagonabile al Patrick Stewart della trilogia degli X-Men (di cui questo film è un prequel) e con quest’aria un po’ da Brendan Fraser fuori contesto.

Come sempre nei film degli X-Men c’è un sottotesto omosessuale che a volte diventa testo, viste certe inquadrature di procaci giovanotti con tutine finalizzate a mettere in evidenza le forme anatomiche e certi atteggiamenti tra Magneto e Xavier, ma se non fosse così non sarebbero gli X-Men; credo che comunque in questo abbia dato una mano il regista dei primi due, Bryan Singer, che qui è stato sceneggiatore (poi sì, gli X-Men come fumetto sono tutto incentrato sulla paura del diversoe il razzismo che ne consegue).

La storia parte dalla Seconda Guerra Mondiale, con un giovane Magneto ancora inconsapevole delle proprie potenzialità e su cui mettono gli occhi i nazisti, e arriva fino alla Crisi di Cuba del 1962. La sensazione iniziale è quella di vedere un gruppo di fricchettoni un po’ dandy per come sono vestiti e conciati, a cominciare dal cattivo dei cattivi (Sebastian Shaw, interpretato da Kevin Bacon), poi progressivamente l’universo pensato dal regista acquista di coerenza e i personaggi si muovono con una logica: i mutanti cattivi vogliono scatenare una guerra atomica per aumentare, con le radiazioni il numero di mutanti.

L’idea di Magneto che non riesce a controllare la sua rabbia fa molto Anakyn Skywalker, le musiche del film non sono quelle dei primi due, però ci passiamo sopra e ci godiamo lo spettacolo per bimbi cresciuti.

Voto: 8

Annunci

Pubblicato il 18 giugno 2011, in recensioni con tag . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 4 commenti.

  1. Oddio il sottotesto me lo sono perso. L’idea però di far culminare il tutto con il casino in acque internazionali è una figata.
    Shame on you per non aver speso due gaie parole sullo styling e le atmosfere figherrime anni ’60,
    Di Cristina Parodi che fa la spia della CIA avrei fatto a meno. :-)

  2. Please? Cristina Parodi la sorella della cuoca????????????????????????

  3. Visto, finalmente. Anche se mi ha convinto meno dei precedenti, forse perchè incastrare una trama nella storia moderna è sempre più difficile che parlare del futuro, dove si ha a disposizione una tela bianca da dipingere. Condivido che il film è praticamente incentrato sulla personalità di Magneto, e non sarebbe potuto essere altrimenti visto che le storie dei “cattivi” sono sempre più affascinanti di quelle di buoni.
    Ma considero l’episodio sicuramente inferiore a quello (perdono, non ricordo quale – forse x-men 3) dove un bambino aveva una mutazione che guariva le mutazioni. Per me un’idea geniale.
    Vada per la somiglianza dell’agente della CIA con la Parodi, ma non bucava lo schermo. Troppo magrolina. Molto meglio Emma Frost.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: