Se la manovra è questa, il default è certo

Da quanto sembra, la manovra del sobrio governo Monti ha elementi di natura depressiva sul PIL (che quindi l’anno prossimo crollerà a quanto? Meno due? Meno tre?), concentrati su chi già pagava (la lotta all’evasione è brutta da fare, ed è giusto che l’idraulico continui a non fare la ricevuta), aumentando le divisioni sociali (manca la patrimoniale, che non è chic e non si porta bene in società).

Se è così, vuol dire che non si è capito assolutamente nulla dell’origine di questa crisi, e si sta curando il malato di polmonite con dei getti d’acqua fredda (del resto, quando c’hai la polmonite non vai a fuoco? L’acqua fredda quindi sicuramente aiuterà).

Se il governo non vara in fretta una patrimoniale violenta, una di quelle che spacchi i denti agli evasori, una patrimoniale che esprima il monopolio della violenza che è costitutivo di uno Stato, l’anno prossimo sarà molto possibile che ci siano rivolte più o meno locali sul territorio della nazione, seguite dallo stato d’assedio, e infine dal default.

Non so come la sinistra sia riuscita a sostenere un governo che sta prendendo una sbandata drammatica. Ma temo che di questo se ne occuperanno i libri di storia.

Annunci

Pubblicato il 4 dicembre 2011, in Fatti nostri con tag , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 4 commenti.

  1. Anche io penso che il 2012 sarà una nuova Argentina.

  2. Vorrei dire tante cose, anche e sopratutto perché oggi ho firmato il mio contratto a progetto che nemmeno in cina…

    Mi limiterò a un bel Vaffanculo!
    Prenderanno ancora in giro gli italiani per qualche mese, questo governo sarà la nostra eutanasia.
    Perdonate il linguaggio aulico ma ritengo che meritino contumelie ben peggiori di queste.

  3. Non sono in grado di dire se il default sia certo o probabile. Una cosa mi ha lasciato molta rabbia dentro: l’ingiustizia sociale. L’equità di cui parla Monti non la noto nemmeno spulciano tra le righe del decreto. I soliti furbi, grazie anche ad una classe dirigente cialtrona e disonesta, la faranno franca per l’ennesima volta, mentre i pensionati, i dipendenti e coloro che denunciano sino all’ultimo centesimo, verranno fregati per l’ennesima volta. Mi vergogno di viviere in un paese così vecchio ed ingiusto. Così vile con i potenti ed i ricchi ed arrogante con i più deboli. Mi vergogno per un governo che non ha saputo fare, almeno per una volta nella storia di questo paese, una manovra equa e sostenibile per i meno abbienti. Mi vergogno per una classe dirigente che non mi rappresenta….

  4. Ma come? Non avete visto quanto soffrono i membri del governo? La Fornero con le sue lacrimucce da Madonnina-che-piange terrà buoni i cattolici dei ceti bassi. Per i cattolici dei ceti alti ci pensa invece l’esenzione dall’ici e da altre tasse. E ricordiamoci che i cattolici in Italia sono tanti. E votano pure. E non scendono mai in piazza per protestare ma solo per adorare.
    Amen
    Filopaolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: