Certo che sono un po’ fissato…

Né saprei dire o fare qualcosa di diverso dal raccontare gli aggiornamenti dottoratistici, visto che quasi coincidono con la mia vita. Ho finito l’articolo, e ho riorganizzato e aggiornato un capitolo della tesi, me ne mancano quindi due. Uno di questi andrà solo un po’ esteso, ripulito da ciò che è diventato vecchio e poco altro, un altro andrà scritto da zero perché sostituisce uno che non ha più senso di essere. Si tratta di scrivere, in questo caso, un 15-20 pagine, non molto di più, quindi siamo abbastanza leggeri, ma comunque arriverò a fine della prossima settimana, visto che nel frattempo devo pure lavorare.

L’articolo è comunque venuto piuttosto bene, anche se al prezzo di una fatica psico-fisica estrema. Ieri notte, quando verso l’una ho deciso di fermarmi per dormire, ero tutto un dolore, tra schiena indolenzita, un cerchio alla testa da esaurimento intellettivo, con un occhio che aveva preso un tic nervoso. Veramente un bel quadretto.

L’idea di dover solo lavorare per solo otto ore, domani, mi sembra una specie di gran festa, a confronto. Ieri sera comunque sono ricorso ad un po’ di auto-ipnosi non tanto per focalizzarmi su cosa fare, lì sono una roccia di razionalità cosciente, quanto su quello che succederà dopo. Così ho cominciato a pensarmi che mi metto in cammino per arrivare alla città di N. (che scritta così fa tanto Dostoevskij), pensando proprio le strade che prendevo per arrivarci, e poi le persone che incontravo lì, gli odori, i colori della città, la  gente per le strade, i ragazzi e la cucina tipica. Mi ha fatto sicuramente molto bene, ho dormito come un sasso e stamattina ero fresco come una rosa.

Annunci

Pubblicato il 22 gennaio 2012 su Fatti miei. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 3 commenti.

  1. Ciao!
    ti seguo da un po’ in silenzio :)
    Oltre all’informatica condividiamo l’occhio ballerino eheh (ma io sono in tesi :)).

    In bocca al lupo per tutto!
    E’ un bel traguardo il dottorato :)

  2. Io quando ho bisogno di focalizzarmi faccio un foglio excel, lol. Con tanto di grafici etc. su quello che devo fare.

    E quando voglio addormentarmi immagino di essere in mezzo una foresta, a farmi strada tra le piante con un machete… lol! (funziona pero’…)

  3. :) Buon lavoro Paolo e grazie per i tuoi aggiornamenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: