Pepe

– E tuo padre?

– Sì

– E’ morto?

– Sì

– Quanto tempo fa?

– Tre mesi fa

– Di cosa? Infarto?

– No, tumore

– Mi spiace. Succede a molti. E’ la vita.

Questo me l’ha detto un ragazzo sordomuto: è il dialogo tra me e lui. Di tutti quelli che sono passati da queste parti, è stato lui il primo a vedere la foto e a capirla, chi era e perché era lì. E a sentire il mio dolore. E’ riuscito a parlarmi, e lo sforzo che fa per farlo è grande. C’è gente invece che sa parlare benissimo, ma la lingua non ce l’ha mai avuta sciolta.

Diciamo che i sordomuti non sanno parlare. Però questo ha parlato tanto tanto meglio di tanti altri.

(“pepe”, o un suono molto simile che non saprei scrivere, è il modo in cui questo ragazzo riesce a dire “bene”)

Advertisements

Pubblicato il 3 agosto 2012 su Fatti miei. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: