Un altro motivo (se mai servisse) per non votare PD

E’ che è un partito di repressi che non scopano, invidiosi di tutti gli altri, che siano etero o gay. In fondo e in effetti,sono sempre un partito cattocomunista.

Questa volta, l’occasione ghiotta (ghiotta di fare una figura del cazzo) viene da un episodio di cronaca cittadina: a Roma due persone (un uomo e una donna, precisiamo, che se erano due uomini uh come ci saremmo divertiti, già vedevo l’Arcigay intervenire a cazzo… a gamba tesa per difendere il diritto all’ammmmore), dicevamo una coppia eterosessuale è stata arrestata in flagranza di reato: scopavano a villa Doria Pamphili (che, direi, è un posto bellissimo).

La cosa dovrebbe finire qui, e invece il PD romano come ha potuto non dare prova di essere un partito cattocomunista? Sentite cosa dice tale Antonio Sampete:  “Ormai in città succede di tutto, mancava solo Roma come Gomorra”. Che uno si domanda: vorrà dire che si scopa troppo? Troppo poco? Che scopare va bene ma non incularsi, che altrimenti parlava di Sodoma? Se avessero beccato due gay a fare sesso in un parco alle sei di pomeriggio, il Sampete avrebbe parlato di Sodoma o sarebbe stato politicamente scorretto, e al PD ci tengono tanto ai voti dei froc… ehm degli omosessuali, si dice omosessuali.

Fosse finita lì, arriva pure Enzo Foschi, che è uno dei ggggiovani del PD, viene dalla Sinistra Giovanile. Cioè, la Sinistra Giovanile era quella cosa (esiste ancora?) un po’ pallosa in cui si iscrivevano i rivoluzionari parziali, cioè quelli che a venti anni sono progressisti, e che fondamentalmente gli rode il culo che gli altri a vent’anni scopano (in discoteca, in spiaggia, al centro sociale, a scuola) mentre loro già si occupano di politica. Se ci pensate, che dalla Sinistra Giovanile (allora si chiamava FGCI) vengono D’Alema e Veltroni, ecco direi che sapete tutto quello che c’è da sapere.

Ma, dicevamo, cosa ci dice Enzo Foschi, uno dei gggggiovani del PD? “dopo oltre quattro anni di inutili proclami e spot sulla sicurezza e sul decoro, con Alemanno siamo arrivati al ‘sesso on the road'”

Ma, dico, vi rendete conto? Che dietro questo messaggio c’è una idea di stato etico? Che nella testa del piddino (si dice così, facciamolo diventare una parolaccia, tutti insieme) Foschi è il sindaco che dovrebbe decidere chi scopa con chi e dove? Che secondo il Foschi, la complessa questione della mancanza di spazi e di libertà, di autonomia e di prospettiva di tanti romani si riduce al sesso on the road?

Ma vi rendete conto? E questi dovrebbero darci i matrimoni gay….. AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH….

AH AH AH AH AH AH

(lo portano via che sta ancora ridendo)

Annunci

Pubblicato il 30 agosto 2012, in Fatti nostri con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

  1. se ho capito bene, queste due persone stavano facendo sesso all’aperto, di giorno, pienamente visibili agli altri. e diversi passanti se ne sono lamentati. se tu fossi stato l’amministratore del posto, cosa avresti fatto?

  2. Li avrei presi ed arrestati. Quello che non va per niente bene, sono i commenti dei piddini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: