Le posizioni si autoliquidano, come no, pare vero

Ogni amministratore delegato della Fiat, quando in carica, è sempre stato incensato da tutta la stampa e da tutta la politica come se fosse un genio, un dono del cielo, un miracolo, il futuro che diventava realtà. E’ stato anche il caso di Marchionne, quello che Bertinotti stimava, quello che Casini e Renzi erano con lui “senza se e senza ma”. Oggi Fiat è il gruppo europeo peggio messo, stretto nell’angolo dalla concorrenza feroce di Wolkswagen, che quando Marchionne annunciava investimenti per 20 miliardi, mettendone poi solo 2 sul piatto, ne faceva viceversa per 41. Vale la pena risentire questo spezzone dell’intervista fatta da Report (miracolosamente pubblicato dal Corriere, che fa le pulci alla Fiat più di Repubblica, che c’ha il grosso grosso problema di non poter parlare male di Fiat altrimenti sputtana Renzi).

Annunci

Pubblicato il 16 settembre 2012, in Fatti nostri con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: