C’è Europa ed Europa (o c’è classe dirigente e classe dirigente)

I. La classe dirigente italiana è fatta di cooptati, cioè se ne entra a farne parte solo perché chi ci sta dentro ti vuole. Non conta il merito o la capacità, che anzi può essere considerato un problema per lo status quo, ma il fatto di sapere, per chi dentro ci sta e decide sui nuovi ingressi, che chi arriva garantirà sempre gli equilibri.

II. L’Italia è il paese più stabile del mondo, altro che instabilità. Sono decenni che comandano sempre gli stessi, nell’economia, nella politica, nei giornali, nel controllo del territorio, nella finanza. Venti anni fa in USA non c’erano Google, Skype, Ebay, Amazon, Facebook, Tesla, solo per citare i primi che mi vengono in mente (e Apple e Microsoft erano fenomeni residuali). In Italia, nessuno pensa che tra venti anni il più grande imprenditore italiano sarà uno che oggi manco esiste.

III. Dal punto I), discende il perché questa legge elettorale sia tanto amata e voluta dalla classe dirigente, a cominciare dal vertice che è la classe politica, perché rappresenta esattamente il processo di selezione della classe dirigente.

IV. Matteo Renzi farebbe bene a pensare a tutto questo, e a capire quale è il suo valore e come gestirlo. Non è in quello che dice, che sono idee che a girare girano da tempo, ma in come lo dice, e in come è stato percepito dal PD: un nemico pericoloso perché non ha chiesto il permesso di fare il segretario. Dovrebbe quindi essere molto molto preoccupato di come oggi tutta la classe dirigente del PD l’abbia cooptato, e pensare subito ad un programma di demolizione di questi personaggi, altro che cincischiare e cercare di prendere tempo.

V. Siamo un Paese che ormai esiste solo su Google Maps, come dice Dagospia. La vicenda della legge sull’omofobia è una perfetta idea di tutto questo. Secondo il testo votato alla Camera, da quella barzelletta di partito che è il PD, è sufficiente che la Binetti di turno fondi l’associazione per la verità neuropsichiatrica, dichiari che essere gay è una grave malattia mentale, e le diranno pure brava, invece di sbatterla in una cella come farebbero in tanti altri paesi, non solo europei.

VI. Tutto questo mentre il Papa supera a sinistra i conservatori italiani. Tutta la vicenda di questo Papa è una vicenda incomprensibile per i clericali e le gerarchie cattoliche italiane. Basti pensare ai pensosi editoriali, tutti compiaciuti nel dire, durante il conclave, l’elenco dei candidati italiani al soglio pontificio, e discettavano dei meriti di ognuno, allo scopo di ingraziarseli e portare avanti la propria fazione, per meglio spartirsi la ricca torta delle ricchissime finanze vaticane. Poi, nel Conclave, è stato detto che no, mai, un italiano non se ne parla – fanno tutti abbastanza schifo, proprio come razza, questo il messaggio urbi et orbi – un europeo nemmeno, e ora mettiamo uno che sia un candidato di rottura. La capacità di spiegare il mondo e capirlo della classe dirigente italiana, compresa quella che scrive sui giornali, è risibile.

VI. Così, questi quattro deficienti che seggono in Parlamento, sono in grado di parlare di Europa, al loro livello miserrimo di comprensione di cosa sia e di cosa serva, tutto il fiorire di “abbiamo fatto i compiti a casa” (vi prego, sparate in bocca al primo che lo dice, è solo spreco di ossigeno farlo vivere) come se la crisi italiana non fosse innanzitutto una crisi di leadership, che semplicemente non c’è più a nessun livello.

VII. E no, non mi pare che se ne esce. Ma siamo vicini a toccare il fondo, poi cominceremo a precipitare.

Annunci

Pubblicato il 20 settembre 2013 su Fatti nostri. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 1 Commento.

  1. Concordo in pieno (come quasi sempre quando ti leggo) su tutti i punti, ma in particolar modo sul VII che io sostengo da anni. Così era, così è, così sarà. Ho sempre riso a crepapelle, per es., quando sentivo dire negli anni ’90: la DC è morta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: