Mi raccomando, rigorosa

Un detenuto è morto nel carcere di Poggioreale. Il ministro della Giustizia, Annamaria Cancellieri, ci tiene a far sapere che ha richiesto una “rigorosa” indagine amministrativa.

Ohibò, e perchè? E che ci stanno le indagini amministrative aumma aumma? Sarà come quando vai in ferramenta col tintometro, e ti scegli la tonalità di verde? Guardi, vorrei una indagine amministrativa, però non me la faccia troppo rigorosa che a mi’ marito je se mette sullo stomaco.

Oppure sarà che in quel “rigorosa” c’è tutto il tentativo del signor ministro di passare per una inflessibile, giusto per provare a rifarsi una verginità dopo la vicenda Ligresti? In fondo, che costa dire “rigorosa”? Fa fine e non impegna, anzi.

Purtroppo in quel “rigorosa”, c’è tutto il riassunto di una perdita di credibilità e di mancanza di statura morale. E’ una grida manzoniana, forte con i deboli e debole con i forti.

(però, vuoi mettere sostenere questo governo… ce lo chiede l’Europa… signora mia, di che colore vuole la vernice per il bagno? E’ venuta un po’ più scura, lascio?)

Annunci

Pubblicato il 30 novembre 2013, in Fatti nostri con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: