Abbiamo fatto il ’68, ma in pochi mesi

Se il ’68 cominciò con grandi progetti e finì a puttane, ma ci mise alcuni anni, il Movimento Cinque Stelle è riuscito ad andare a puttane in pochi mesi.

Se nel merito del decreto Bankitalia hanno ragione, il modo in cui hanno portato le loro idee avanti è talmente infimo che non si può che pensare che la cosa sia voluta. Del resto, è risaputo che il Movimento Cinque Stelle ha grandi simpatie da parte degli USA, vuole abolire il sindacato, è contro il sistema dei partiti, in generale ha una piattaforma politica che vuole abolire, in sostanza, i corpi sociali intermedi, quindi dubito che possa essere proprio detestato dai poteri forti.

Magari è dietrologia, allora limitiamoci ai fatti. Oggi si sono superati, perché il loro responsabile comunicazione ha detto che, anche se il M5S fosse un partito di stupratori, nessuno stuprerebbe la Boldrini.

Caro cazzone che meglio non sei, guarda che uno stupro non è un premio che vincono le donne fighe, quelle bone, per cui quelle brutte non sono stuprate e le belle corrono il rischio, si sa che insomma quando una è gnocca è gnocca. Lo stupro è una violenza paragonata all’omicidio, anche nel nostro ordinamento, e questo perché questo è. Uno che dice che una donna non corre rischi perché è, a suo modo di vedere, brutta, è un povero disgraziato, sessualmente represso, che merita solo di essere messo a tacere e che ha una maturità di un quindicenne che si fa le prime pippe. Del resto, sempre dallo stesso partito, è venuto pure il tweet finto, cioè c’è stato uno che ha pensato di inventarsi un tweet della Boldrini, commentarlo schifato, salvo che poi nello screenshot ha messo dei re-tweet che nessuno, interpellato, ha mai fatto.

Mi ripeto, una tale imbecillità fa solo pensare che faccia comodo farla, proprio esattamente come il terrorismo fu il modo migliore di non parlare di niente della sostanza del ’68.

Annunci

Pubblicato il 3 febbraio 2014, in Fatti nostri con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: