Su Alfano, ora tocca a Renzi

Avevo scritto qualche giorno fa che Alfano è innanzitutto inadeguato a fare il ministro dell’Interno, perché sul tema delle trascrizioni dei matrimoni contratti all’estero non aveva ben capito il ruolo dell’anagrafe comunale, facendo incazzare i Comuni d’Italia.

La situazione, per Alfano, è anche peggiore. Nei giorni passati il prefetto di Roma ha incontrato il Procuratore Capo della stessa città, per chiedere che fosse la Procura a muoversi per cancellare queste trascrizioni. Perché, qui sta il bello, il Prefetto non può chiedere alla Procura di muoversi (non esiste alcuna legge che lo preveda), la Procura può invece muoversi di sua iniziativa, ma la Procura di Roma non ha alcuna intenzione di seguire sua eccellenza il Prefetto in questa scemenza.

Ovviamente, il Prefetto potrebbe sempre disporre l’annullamento d’ufficio delle trascrizioni, in quanto massima autorità del Governo sul territorio, ma in questo caso sarebbe esposto ad un ricorso al TAR che, poco ma sicuro, non negherebbe una sospensiva, sputtanando il Prefetto ed aprendo una frattura che il Prefetto, persona certamente capace e prudente, non vuole correre il rischio che si attui.

Così, il Prefetto deve trovare il modo di uscire da questo cul de sac in cui l’ha cacciato l’incompetenza del suo Ministro.

Se uno considera che il Ministero dell’Interno è una struttura molto verticistica, che il Ministro non può governare una struttura del genere se non ha l’appoggio della potentissima burocrazia ministeriale, che questa burocrazia è già stufa di un ministro debole, insicuro e capace solo di scaricare su di essa le colpe e le responsabilità (prima di tutte, la vicenda kazaka), la domanda da fare a questo non al Ministro, ma al Presidente del Consiglio è: quando pensi di intervenire? Oppure credi che il Ministero dell’Interno si governi da sè?

Pubblicato il 24 ottobre 2014, in Fatti nostri con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: