Picchiare quando serve

Tutte le società cercano di incanalare ed indirizzare gli istinti peggiori dei propri membri verso il bene comune. E’ il motivo per cui molti che sarebbero diventati dei sadici si sono invece trasformati in ottimi chirurghi (se avete presente il chirurgo tipo, vi verrà in mente uno che sembra un macellaro di San Giovanni). La stessa cosa si fa con i violenti e, in questo caso, la proposta è quella di indossare un’uniforme e picchiare per lo Stato facendo il poliziotto.

Attenzione, non tutti i poliziotti sono violenti, tanti lo fanno perché hanno una idea di ordine, di disciplina, di servizio, perché gli piace fare le indagini, ma insomma ci siamo capiti: c’è una quota di poliziotti violenti che è utile allo scopo dell’istituzione e della società.

Quello che non mi spiego è perché questi poliziotti siano sempre in sovrannumero quando si tratta di arrestare il Cucchi di turno (e troppi ce ne sono stati di casi come quello di Stefano Cucchi) ed invece improvvisamente spariscano quando ci sono gruppi violenti ed organizzati, come i cosiddetti tifosi di questa misconosciuta squadra olandese che hanno devastato ieri ed oggi Roma.

Queste merde, sono arrivate qui convinte che potevano fare quello che volevano. Si sono ubriacati come gli animali che sono e hanno cominciato a colpire tutto quello che non capiscono e, quindi segnatamente, il bello che c’è a Roma. Tra l’altro, hanno ridotto la fontana di Piazza di Spagna, la Barcaccia del Bernini, appena restaurata, ad un cumulo di rifiuti, spaccandone anche un pezzo. Il restauro c’è costato un milione e mezzo di euro.

Quindi ed in sintesi: ma i poliziotti violenti dove erano? A pestare cinque contro uno un altro Stefano Cucchi? Perché non sono stati lasciati, giustamente, a briglie sciolte con l’invito a spaccare un po’ di ossa? Sarebbe stata una musica bellissima da ascoltare e avrebbe spiegato un po’ a tutta l’Europa che l’Italia non è quella discarica dove si viene, nell’ordine, a bere, pisciare e fottere. Guardate che, negli altri paesi europei, la polizia mena. E pure tanto. Chiunque ha visto all’opera i poliziotti olandesi, tanto per dire, non può che avere una certa forma di dovuto timore verso quella falange macedone che se deve colpire colpisce come un sol uomo, nel pieno silenzio e rimettendo tutti subito in riga.

Sì, qualcuno è stato arrestato, hanno prese multe di decine di migliaia di euro, ma dubito che le pagheranno mai. Se le pagassero, forse potrei capire, anche se il rumore di denti spezzati sarebbe comunque stato dovuto.

Pubblicato il 19 febbraio 2015, in Fatti nostri con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: