“Noi e la Giulia”

Dopo il capolavoro di Smetto quando voglio, Edoardo Leo torna alla regia con Noi e la Giulia, la storia di tre quarantenni senza prospettive che si mettono insieme per rilevare un agriturismo. Oltre che poco capaci e anzi proprio imbranati, si trovano ad avere a che fare con la camorra che chiede il pizzo. Il primo esattore, interpretato da Carlo Buccirosso, arriva a bordo di una Giulia e sia l’esattore che l’auto faranno parte in qualche modo del paesaggio dell’agriturismo, in un modo imprevisto e alquanto originale.

Come è questo film? Intanto è una commedia garbata, in cui non ci sono parolacce e non c’è sesso o battute scurrili, ma tutto viene tenuto nei registri di una commedia di qualità; qualità buona ma non eccezionale, perché forse non tutto è riuscito. Non mi hanno convinto in particolare l’interpretazione di Claudio Amendola (che facendo il comunista da centro sociale richiama una pallida imitazione di Mario Brega) e anche Edoardo Leo, che fa il coatto di destra, non mi è sembrato sempre nella parte. Anche Luca Argentero sembra sempre fare una parte buonina ma non riesce a bucare lo schermo, si sente ogni tanto che sta recitando e si sta pure sforzando un po’. Bravissimo invece Buccirosso, che manda avanti il film, a momenti, quasi da solo.

Dirò pure che questa è una lettura mia quanto non mai, altre persone che avevano anch’esse visto Smetto quando voglio hanno detto di preferire questo secondo (anzi terzo) film di Leo al precedente. Non so, per me Smetto quando voglio è il miglior film di commedia all’italiana degli ultimi dieci o vent’anni, non indegno di finire vicino ai grandi classici.

Comunque, un film che può essere visto, senza dubbio; anzi, senza dubbio comunque una ottima commedia, anche per alcuni passaggi in cui la sceneggiatura spicca il volo con una scrittura ricercata ma semplice.

Voto: 7

Pubblicato il 1 marzo 2015, in gay con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: