O Maria o Maddalena

La mia sarà solo un’impressione, però sento proprio che molto del pessimo risultato elettorale americano sia spiegabile con il fatto che uno dei due candidati era una donna.

Come dice bene sul suo blog Nate Silver, sarebbe bastato lo spostamento di un singolo elettore su cento da Trump a Clinton per farla vincere. Ora si può discutere se questo singolo elettore sia stato portato a votare Trump per questo o quel motivo, ma proprio a naso ho la sensazione che sia un elettore che non sopportava, sotto sotto ma nemmeno troppo sotto, Clinton in quanto donna.

(E’ evidente che ci sono tanti di questi singoli elettori su cento, ma mi voglio concentrare sul voto anti-femminista).

Il messaggio di Trump che dice che Clinton era corrotta è stato un messaggio sicuramente efficace. Va pure detto che Clinton va in giro da venti e quattro anni, cioè da quando nel 1992 il marito divenne Presidente. Nel 1992, tanto per ricordarcelo, non c’erano o quasi i telefoni cellulari, Internet era una rete di centri di ricerca con pochi milioni di utenti, le compagnie low cost non esistevano e in Italia c’era Giuliano Amato presidente del Consiglio e si pensava a Giulio Andreotti Presidente della Repubblica.

Chiaro che quando uno sta così tanti anni sulla scena politica, non può che qualificarsi come un uomo o, nel caso in specie, donna di potere. Solo che gli americani (ma anche gli italiani, non temiamo) pensano molto peggio di una donna di potere che non di un uomo di potere.

Si sa che un uomo di potere è un po’ imbroglione, un po’ arraffone, un po’ sgomita per arrivare dove sta, ma sono tutti peccati venali, niente di grave, in fondo è anche giusto che sia così.

Invece la donna di potere non può esistere, è un controsenso in termine. O è una Maria, una vergine santa che non si è mai sporcata con niente, oppure è una Maddalena, una prostituta che ha fatto di tutto e di più per avere la sua posizione.

Clinton ha una oscura vicenda di mail spedite da un server privato? Trump ha un imprecisato numero di cause civili per contratti non onorati, è andato fallito tre volte, è uno che non sa tenere sotto controllo i propri istinti sessuali ed è un bugiardo seriale.

Però è un uomo e, si sa, gli uomini mentono. Le donne no, non devono mai mentire, mai avere una incertezza, devono solo essere sante e pure.

Perché, questa è la verità, se rimangono sante e pure allora non si sporcano con il potere e quindi, possono lasciarlo graziosamente in mano agli uomini a cui, quindi, fa tanto comodo essere imbroglioni.

Pubblicato il 10 novembre 2016, in Fatti nostri con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: