Trump, pronto alla guerra

Ho sentito il discorso inaugurale di Trump, e ne ho paura.

E’ un discorso strutturalmente autoritario, vendicativo e nazionalista. Ha detto che lui di accordi commerciali, trattati, alleanze se ne strafrega, perché Dio è con lui e lui quindi può cancellare qualsiasi altra linea di politica estera purché faccia quello che lui sa che deve essere fatto.

Lui si rivolge al popolo americano, sapendo che il resto del mondo ascolta. E può solo ammirare lo splendore dell’America, perché lui, chiaramente di buon core, non li costringe nemmeno ad adeguarsi.

E’ il discorso di chi si prepara ad una guerra.

Annunci

Pubblicato il 20 gennaio 2017, in Fatti nostri con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: