Archivi Blog

La bella notizia della condanna di Formigoni

Per antica consuetudine, questo blog festeggia sempre quando un omofobo viene condannato, qualunque sia il motivo.

Per questo, la notizia che Roberto Formigoni si è preso sei anni e mezzo per quello che s’è rubato nella sanità lombarda non può che riempirci di piacere. Certo, è ancora una condanna in primo grado, però è comunque una bella notizia.

E’ una bella notizia perché gli omofobi sono tali non per qualche non risolto problema con una loro eventuale passione irrisolta per la pannocchia (che, alla fine, sarebbero fatti loro e casomai del loro psicoanalista) ma perché sono tali allo scopo di distogliere. Pur di poter continuare a rubare, sono bravi a causare polveroni su vicende di cui non avrebbero titolo ad occuparsi (perché i diritti degli omosessuali non sono merce di scambio politico, bensì diritti imprescrittibili), giusto per sobillare gli animi e, mentre la discussione si fa accesa, poter arraffare.

Grazie ai giudici di Milano per questo bellissimo regalo di Natale, grazie ai PM che si sono abbracciati fuori dall’aula, consapevoli di aver colpito il simbolo fisico del potere lombardo di Comunione e Liberazione.

(che poi, tra Previti, Dell’Utri, Formigoni, Papa, Cosentino, non è che dello stato maggiore di Forza Italia ci sia rimasto molto)

Annunci