Archivi Blog

Mi raccomando, rigorosa

Un detenuto è morto nel carcere di Poggioreale. Il ministro della Giustizia, Annamaria Cancellieri, ci tiene a far sapere che ha richiesto una “rigorosa” indagine amministrativa.

Ohibò, e perchè? E che ci stanno le indagini amministrative aumma aumma? Sarà come quando vai in ferramenta col tintometro, e ti scegli la tonalità di verde? Guardi, vorrei una indagine amministrativa, però non me la faccia troppo rigorosa che a mi’ marito je se mette sullo stomaco.

Oppure sarà che in quel “rigorosa” c’è tutto il tentativo del signor ministro di passare per una inflessibile, giusto per provare a rifarsi una verginità dopo la vicenda Ligresti? In fondo, che costa dire “rigorosa”? Fa fine e non impegna, anzi.

Purtroppo in quel “rigorosa”, c’è tutto il riassunto di una perdita di credibilità e di mancanza di statura morale. E’ una grida manzoniana, forte con i deboli e debole con i forti.

(però, vuoi mettere sostenere questo governo… ce lo chiede l’Europa… signora mia, di che colore vuole la vernice per il bagno? E’ venuta un po’ più scura, lascio?)

Annunci