Archivi Blog

Tutti insieme a giocare a Risiko a casa mia

Ma tutti questi millennials che sono tanto scioccati, povere stelle, che è stato eletto Trump, che fanno le veglie di protesta, si tengono per mano, c’hanno la candelina carina che loro la democrazia la portano nel cuore, bacini cuoricini (qui una raccolta: http://www.repubblica.it/speciali/esteri/presidenziali-usa2016/2016/11/10/foto/usa_trump_presidente_proteste-151707176/1/#1), tutti sconvolti… ecco, ma ce li ammazzavano ad andare a votare? Oppure erano troppo presi a mettere i like su Facebook per dover stare dietro queste piccole facezie dell’andare a votare?

Mi sembrano gli stessi stronzi, per usare un termine politicamente efficace, che non sono andati a votare per il Remain e oggi si disperano nelle chat inglesi per la Brexit, povere stelle che mamma non gli ha spiegato che ALLE ELEZIONI SI VOTA OPPURE SI FA PIPPA.

Mi ricordano un riuscito e sempre attuale personaggio di Corrado Guzzanti, il ragazzo di sinistra che è tanto contro il governo Berlusconi che è contro la democrazia la Costituzione e ci sono i fascisti (e via per alcuni minuti di frasi fatte e dette per dare fiato alla bocca) e che poi, incalzato da Dandini per sapere cosa concretamente fare, come ci si oppone, propone “stasera a casa mia a giocare a Risiko… E’ una forma di protesta no?”

Annunci