Archivi Blog

Sostituzioni di beni

C’era (e credo ci sia ancora) una offerta di voli molto low-cost sul sito di Ryanair, per cui non ho potuto fare a meno di prendere un volo per Londra dal Primo al Cinque di Ottobre prossimo.

Il costo è inferiore a quello che spenderò (o spenderei) ad Agosto per mangiare alla tavola calda, nei giorni in cui non sono in ferie.

Fortuna che…

Fortuna che c’è l’Enac, che obbliga i vettori che operano in Italia ad accettare, come documento di identità di chi si imbarca su un volo, anche la licenza di pesca, una norma ovviamente anti-terrorismo, a cui non si capisce perchè Ryanair si opponga, arrivando a sospendere i voli interni in Italia. Temeranno la concorrenza feroce di Alitalia, che ora sì che è risanata, e che ci sarà costata alcuni miliardi, ma mica la stiamo dando ai francesi.

Fortuna che ci sono gli italiani che investono all’estero comprando seconde case (dice il Tg1) , grazie ai capitali rientrati con lo scudo fiscale, che quindi sono stati lavati ben benino e non porteranno alcun posto di lavoro in più in Italia (non dice il Tg1).

Fortuna che l’INPS quest’anno è in attivo, grazie alla riforma delle pensioni, ci ricorda il presidente Mastrapasqua: noi giovani veniamo duramente colpiti nei nostri stipendi per pagare le pensioni ai vecchi bacucchi, e quando sarà il nostro turno e avremo pensioni da fame potremo sempre ricordare queste magiche parole, e dire orgogliosamente: oggi ho vinto anche io.

Ed è quindi giusto che Natale a Beverly Hills sia dichiarato un film di interesse nazionale, e riceva dei finanziamenti pubblici: perchè la scena in cui ad un attore finisce della merda in faccia causa delle risate solo nel pubblico più popolare, che non coglie l’immedesimazione.

Si può (e come) votare un fascista alla guida della Regione Lazio?

No, vi prego, ditemi come si fa, che lo faccio. Ma proprio uno fascista alla Storace, uno di quelli che se ne frega dell’ambiente, uno che cementifica, perchè almeno è uno coerente, io non reggo più Marrazzo e il marrazzismo, questo modo curiale, peloso ed equivoco di fare il presidente di Regione, preoccupandosi di essere sempre a favore di telecamera.

Perchè Marrazzo ha deciso di chiudere l’aeroporto di Ciampino, che deve tornare (nelle sue fantastico piano) un aeroporto per i voli di Stato. Tutti i voli low-cost devono essere trasferiti a Viterbo, ignorando che a Viterbo l’aeroporto non c’è (c’è una pista per gli aerei da due posti) non c’è l’autostrada che lo collega a Roma, e anche se ci fosse ci vuole un po’ più di tempo ad arrivare a Roma che non partendo da Ciampino (Ciampino è a 4 km dal confine di Roma, Viterbo a 95). Anzi pare che il piano sia il rovescio di quello che si farebbe nei paesi normali, ovvero l’idea è che se c’è l’aeroporto a Viterbo poi necessariamente si farà l’autostrada, tanto in Italia con un paio di settimane si aprono i cantieri e i viaggiatori possono sopportare il momentaneo disagio. Come a Malpensa, no? Che sono dieci anni che aspetta i collegamenti.

Nell’attesa, Roma può anche rinunciare ad avere un aeroporto low-cost, così torneremo tutti con gioia a volare con Alitalia, un bel serbatoio di voti a cui Pierino Marrazzino non vuole certo rinunciare, lui alla poltrona ci tiene. Nè gli frega un cazzo se la chiusura dell’aeroporto di Ciampino significa anche la perdita di molti posti di lavoro nell’aeroporto stesso e nell’indotto.

Certo, l’aeroporto di Ciampino inquina, chi ci abita vicino ha dei problemi. E ci vorrebbe tanto a giungere ad una transazione economica con Ryanair in modo tale che chi subisce un danno possa comprarsi casa da un’altra parte? E Pierino Marrazzino non fa niente quando, pochi mesi fa, sono state date delle concessioni edilizie a ridosso dell’aeroporto? Che finiranno esattamente nel cono di volo, ovvero con gli aerei che passano sopra la capa di chi avrà la sventura di abitare in quelle case? Con i relativi rischi certi di inquinamento e i rischi possibili di incidente?

Ma a Pierino Marrazzino, che gli frega? So’ sempre voti, prima quelli di Alitalia, poi quelli di quelli che andranno a costruire in mezzo alle palle dell’aeroporto, per usare un termine francese.

E poi uno si domanda quale è il problema del PD? Davvero? E’ Veltroni? E Marrazzo che è, un potere auto-costituito?

Ormai è timor panico

“A Singapore chi sporca viene punito con 7 frustate. Mi dispiace non poterlo attuare in Italia” (Silvio Berlusconi).

Silviè, c’hai ragione. Però, prima di aprire bocca, pensa che uno come te, a Singapore, starebbe a marcire finchè non gli viene la muffa, e anche allora non sarebbe fatto uscire dalla galera.

Per il resto, tra stati di emergenza nazionale (che vuol dire che si possono dare appalti senza fare gare, giusto per arrotondare la paghetta da politico), minacce a Ryanair (che da oggi diventa la mia compagnia aerea di riferimento) e stronzate del tipo “Per Alitalia abbiamo lo slogan: Chi ama l’Italia vola Alitalia”, questo governo è evidentemente in mano a gente disperata e terrorizzata, del tutto consapevole di essere del tutto non in grado di affrontare nulla, e che può sperare solo di essere lasciata lì, nell’attesa dell’Uomo Forte.